23 Gennaio 2019

Farmacisti al passo coi tempi grazie ai big data

In un mondo in costante e sempre più rapida evoluzione, lo sappiamo già, chi sta fermo resta indietro. Chi invece guarda avanti cercando nuove soluzioni e cambiando schema di pensiero crea nuove opportunità.

Questo vale in tutti i campi certamente. Ed è accaduto, in particolare, nel mercato farmacia.

Personalmente mi capita spesso di lavorare come coach e come formatrice con i farmacisti. Già circa 10 anni fa, quando ho iniziato, mi trovavo di fronte a un mercato che era cambiato e a una categoria di imprenditori/professionisti della salute che erano impreparati. Oggi, a distanza di dieci anni, lo scenario è cambiato ancora tantissimo perché non solo si sono evoluti, forse non tutti ma molti, ma hanno rivolto lo sguardo con maggiore benevolenza e strategia alla tecnologia che nel frattempo ha offerto strumenti sempre più efficienti ed efficaci per rispondere alle nuove esigenze del mercato.

Un esempio di questo cambio di questo sodalizio tra tecnologia e farmacisti è rappresentato da Farmakom, una società che è riuscita a cambiare schema di pensiero per creare nuove realtà/opportunità nel mondo della farmacia grazie al digitale.

farmakom-pannello

Si tratta di un sistema semplice da usare, che offre ai farmacisti piattaforme eCommerce personalizzabili e dotate degli strumenti adatti alle loro specifiche esigenze e modalità di lavoro, come un collegamento al database nazionale dell’Agenzia del Farmaco per avere già tutti i rifermenti merceologici di tutti i farmaci. Quest’inventario offre una preziosa automatizzazione a cui si aggiungono l’ottimizzazione della presenza sui principali comparatori di prezzi, e la gestione dei processi di pagamento e spedizioni attraverso partnership con i principali operatori in questi rispettivi settori. 

Ho parlato con Massimiliano Misseri che, assieme a Alberto Trussardi e Andrea Mangilli (nella foto), sta rafforzando sempre di più la presenza di Farmakom in Italia e presto anche in Europa: “Abbiamo portato i big data nel mondo della farmacia, per la prima volta in questo ambito”. 

Poiché non sono un’esperta gli ho chiesto di spiegarmi che significa e mi ha risposto: “Avere informazioni su cosa viene acquistato e cosa no, e dati sui potenziali acquirenti è da sempre stato importantissimo per il marketing. Grazie al digitale, oggi ne abbiamo in quantità, forse anche troppi!”

“Con Farmakom offriamo strumenti non solo di raccolta dati, ma anche per una loro analisi immediata, per orientare le scelte commerciali nella giusta direzione: di certo questo porta a benefici economici per il farmacista, ma non si tratta solo di monetizzare, quanto di offrire un servizio sempre più personalizzato e attento alle esigenze di tutti i clienti, che ricordiamo sono persone che stanno cercando soluzioni per il loro benessere!”

Grazie a questo approccio, in soli due anni di attività, Farmakom ha guadagnato più di quanto ha investito inizialmente e oggi, le farmacie del network gestiscono 160.000 clienti, 250.000 ordini e 15 milioni d’euro di transazioni.

Non male direi! E da coach mi è venuta voglia di sottolineare alcuni “fattori di successo”, secondo me ovviamente:

  1. Avere una vision, voler creare qualcosa di grande e utile attraverso il proprio business
  2. Essersi posti domande diverse per trovare nuove soluzioni per rispondere alle esigenze di un mercato che stava cambiando
  3. Aver fatto un mix di competenze specifiche ed esperienze, portando ognuno il suo valore aggiunto
  4. Aver perseverato con determinazione durante i molti mesi di studio/progettazione che hanno portato alla realizzazione 
  5. Aver ascoltato gli altri (in questo caso i farmacisti) per potersi mettere nei loro panni e capire le loro reali esigenze per poter fare davvero la differenza nella loro vita professionale

Complimenti quindi per il SUCCESSO! Perché successo è il participio passato del verbo succedere e le persone di successo sono quelle che fanno accadere le cose e… stanno al passo con i tempi, anzi… li anticipano!

Condividi

Altri articoli