12 giugno 2017

Ho visto crescere fragoline sul mio terrazzo…

Da qualche tempo tutte le mattine trovo qualche nuova fragolina sul mio terrazzo. Questa mattina mi sono soffermata a riflettere su qualcosa che può sembrare una banalità ma in effetti non lo è.

Qualche tempo fa, in una giornata in cui ero un po’ down in cui mi sentivo un po’ delusa per alcuni risultati raggiunti dopo aver investito tante energie su un progetto in cui avevo tanto creduto, ho pubblicato uno stato su Facebook dove dicevo di aver piantato fragole e invece mi ritrovavo a veder crescere carciofi. Già, questo è quello che puoi provare quando dedichi energie a qualcosa o a qualcuno e poi in qualche modo le tue aspettative vengono disattese, di qualsiasi natura siano le aspettative.

Ora una domanda lecita potrebbe essere: Ok, ma cosa centra questo con le fragoline del tuo terrazzo?

Centra, perché questa mattina, fermandomi un momento a guardarle mentre le innaffiavo, ho pensato che spesso cerchiamo terreni fertili altrove, fuori di noi, credendo che possano darci più frutto, più soddisfazioni. Spesso cerchiamo la felicità in chissà cosa e andiamo in giro a cercarla ovunque tranne che in noi stessi, alla ricerca di un tesoro nascosto chissà dove, certamente fuori di noi. E allora può succedere che cerchiamo terreni fertili altrove, spendiamo energie per i sogni degli altri più che per i nostri, crediamo negli altri più che in noi stessi… che piantiamo fragole e ci ritroviamo a veder crescere carciofi! Perché tutto sommato può sembrare più facile guardare fuori, cercare lontano, occuparsi di altro, pensare che l’erba del vicino è sempre più verde o cose così…

Ma quando sei disposto a cercare in te stesso, a credere in te stesso, a coltivare il tuo terreno scoprendo e ottimizzando le tue risorse, quando sei disposto a entrare in quella che Joseph Campbell chiama la grotta, quella in cui hai più paura di entrare, allora sì che puoi trovare il tuo vero tesoro.

Ecco perché questa mattina le fragoline del mio terrazzo mi hanno fatto riflettere: perché erano qui, piccole, silenziose… in una piantina di un vaso del mio terrazzo. Non ho dovuto far altro che innaffiarla con costanza, prendermene cura, togliere le foglie secche di tanto in tanto… e ho visto crescere fragole.

Jung diceva che chi guarda fuori sogna soltanto, chi si guarda dentro si risveglia e, aggiungo io… vede crescere tesori unici, preziosi e straordinari.

Buona giornata!
Emanuela

Condividi

Altri articoli